SGSL: la nuova norma ISO

Dopo un lungo e travagliato percorso è stata pubblicata finalmente lo scorso 12 marzo dall’ISO (International Organization for Standardization), ossia la più importante organizzazione mondiale di normazione tecnica, la norma 45001:2018 “Occupational health and safety management systems – Requirements with guidance for use”, che rappresenta il nuovo standard relativamente ai requisiti dei Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul lavoro (SGSSL).
La norma specifica, infatti, i requisiti per un SGSSL e “(…) fornisce indicazioni per il suo utilizzo, per consentire alle organizzazioni di fornire posti di lavoro sicuri e salubri prevenendo infortuni sul lavoro e problemi di salute, nonché migliorando proattivamente il proprio lavoro prestazione”; andrà, quindi, a sostituire la BS OHSAS 18001:2007
Campo di applicazione
La ISO 45001:2018 è applicabile a qualsiasi organizzazione indipendentemente dalle sue dimensioni, tipo e attività, che desideri istituire, implementare e mantenere un SGSSL per migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro, eliminare i rischi e minimizzarli (comprese le carenze del sistema), sfruttare le opportunità e affrontare le non conformità del sistema di gestione associato alle sue attività.
In realtà nella prassi si tratta, tuttavia, di una norma che come la BS OHSAS 18001:2007, per i costi che comporta e la complessità della procedura di realizzazione, mantenimento e certificazione del sistema si presenta per sua natura maggiormente adatta per le medie e grandi imprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazione Nazionale Professionisti Sicurezza Sul Lavoro Secur Veneto