Il Nuovo Regolamento Europeo sui DPI

Il Nuovo Regolamento Europeo sui DPI

Il 21 Aprile scorso è entrato in vigore in tutti gli Stati Membri della UE il nuovo Regolamento Europeo n.425/2016 del Parlamento Europeo e del Consiglio emanato in data 9 Marzo del 2016 sui “dipositivi di protezione individuale” meglio noti come DPI.

Il Regolamento va ad abrogare la vecchia direttiva n. 89/686/CEE, recepita dallo stato italiano con il D.Lgs 475 del 4 dicembre del 1992.

Si noti come la UE questa volta abbia deciso di intervenire sulla materia della sicurezza sul lavoro attraverso un regolamento e non più con una direttiva.

Una direttiva a differenza di un regolamento necessita di provvedimenti nazionali di attuazione e recepimento, creando così sostanziali differenze nella sua attuazione da parte singoli Sati membri. Il regolamento al contrario vengono direttamente applicati alla data prestabilita dal legislatore eliminado quindi rischi di eventuali stravolgimenti nelle intenzioni (come avvenne per il D.Lgs 494/96) e ritardi nell’attuazione.

I certificati CE rilasciati sulla base della vecchia direttiva n.89/686/CEE risulteranno però ancora validi fino alla scadenza del certificato stesso oppure fino al 21 Aprile 2023, inoltre si è data la possibilità di esaurire le scorte di magazzino consentendo ai produttori di immettere sul mercato i prodotti conformi alla vecchia direttiva fino al 20 aprile 2019.

Si riportano di seguito alcune importanti novità introdotte dal regolamento:

  1.  Ai produttori spetta il compito, attraverso una valutazione della conformità, di dimostrare che i DPI siano stati prodotti rispettando la nuova normativa;
  2. Tutta la documentazione tecnica (prevista nell’allegato III) dovrà essere redatta e conservata dal fabbricante;
  3. Spettano sempre al fabbriante la redazione e la sottoscrizione della Dichiarazione di conformità e l’apposizione della marchiatura CE;
  4. La Dichiarazione di Conformità dovrà poter essere scaricabile da un link diretto;
  5. Gli imporatori così come i distributori dovranno verificare la redazione dal parte del produttore della documentazione a supporto del DPI (presenza marchiature CE, documentazione di supporto del prodotto, ecc);
  6. I distributori hanno l’obbligo di partecipare alle campagne di ritiro dei DPI non conformi o pericolosi immessi sul mercato;
  7. Anche i DPI su misura rientrano ora nel regolamento.

Alla luce di queste ed altre importanti novità introdotte dal Regolamente emerge chiaramente che il legislatore europeo ha voluto porre l’accento su una maggiore presenza e completezza delle informazioni, attribuendo ad ogni singola figura che fa parte del processo commerciale specifici obblighi e responsabilità anche per le Autorià di Vigilaza sul mercato.

Al Datore di Lavoro spetterà, poi, il compito di verificare se ci sia stato un passaggio di categoria dei DPI utilizzati nella sua azienda ed effettuare il necessario addestramento per i DPI di III categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca la filiale - Indirizzo o Cap

Associazione Nazionale Professionisti Sicurezza Sul Lavoro Secur Veneto