Dal CNI le Linee guida per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione

Dal CNI le Linee guida per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione

Nella seduta del 6 settembre 2017 il Consiglio nazionale degli Ingegneri ha approvato le “Linee guida per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione”, elaborate a cura dell’Ing. Gaetano Fede (Consigliere CNI responsabile GdL “Sicurezza”) e del Gruppo di Lavoro “Sicurezza” del C.N.I., e con il contributo della Federazione degli Ordini degli Ingegneri dell’Emilia Romagna.

“Nel corso degli anni – si legge nella premessa – molto spesso sono state analizzate le criticità del ruolo del coordinatore in fase di esecuzione dell’opera (CSE), come peraltro fatto nel lavoro interfederazione delle Federazioni Regionali Ordini degli Ingegneri della regione Emilia Romagna e Toscana relativamente alle linee guida del CSE, successivamente rielaborate dal CNI e integrate attraverso la condivisione di essi con gli Ordini Provinciali di tutto il Paese. Tuttavia sul ruolo del coordinatore per la progettazione (CSP) non si è forse dibattuto a sufficienza, sottovalutando spesso il fondamentale momento del “progettare” la sicurezza, e dell’importanza che questo riveste nel raggiungimento dell’obbiettivo di garantire la salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei o mobili, come previsto dalla Direttiva Europea da cui discende il vigente D.LGS. 81/08 e s.m.i..
L’affidamento dell’incarico, che nella pratica (specialmente nei cantieri privati) è molto spesso tardivo e non contestuale a quello di progettazione dell’opera, porta ad uno svilimento del ruolo professionale del CSP ed a una “mera” redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) e del Fascicolo dell’Opera (FO) senza che il CSP possa intervenire in modo efficace all’atto delle scelte progettuali.”
Nelle Linee guida l’attività del CSP è trattata “cercando di evidenziare il fatto che durante lo svolgimento dei suoi compiti, debba necessariamente essere in sinergia sia con il progettista che con il committente/Responsabile dei Lavori (RL) e deve interagire con essi in modo che la realizzazione dell’opera e la sua successiva manutenzione avvengano nel pieno rispetto della normativa in materia di salute e sicurezza dei lavoratori”. Nel documento “sono riportati, a titolo di promemoria, gli obblighi di legge che riguardano la figura del CSP e poi a seguire le azioni consigliate legate all’attività di coordinamento in fase di progettazione dell’opera, esse sono state riportate in un ordine tale da evidenziare come il PSC ed il FO siano in risultato conclusivo dell’attività di progettazione del CSP”.

DV12589

Nel documento sono riportati gli obblighi di legge che riguardano la figura del CSP e le azioni consigliate legate all’attività di coordinamento in fase di progettazione dell’opera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Associazione Nazionale Professionisti Sicurezza Sul Lavoro Secur Veneto