Blitz nei negozi cinesi di Venezia in via Piave e Carducci: multe per 100 mila euro

I Carabinieri di Mestre hanno eseguito una serie di controlli in alcuni negozi cinesi nel centro di Mestre. Cinque controllati e cinque risultati irregolari.

Controlli a tappeto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Mestre con i colleghi del N.A.S. di Treviso e del N.I.L. di Venezia, in alcuni negozi e bazar cinesi nel centro di Mestre, localizzati nello specifico in via Piave e via Carducci.

I militari hanno eseguito verifiche amministrative attinenti principalmente il rispetto delle normative in materia di conservazione degli alimenti e di tutela del lavoro. Presi di mira nello specifico un bar, due parrucchieri, una pescheria ed un centro massaggi.

Nel corso del servizio sono stati identificati cinque lavoratori, accertato un rapporto di lavoro “in nero” con sospensione dell’attività, impartite ventuno prescrizioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e comminate ammende complessive per 100.000 euro.

Tra le infrazioni riscontrate, quelle più ricorrenti sono state soprattutto la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo HACCP, le carenze igienico-sanitarie di alcuni locali, le inadeguatezze dei manuali per la parte attinente la salute mentre l’omessa formazione sulla sicurezza dei dipendenti, l’omessa informazione sulla sicurezza degli stessi e, in un caso, anche l’omessa autorizzazione all’installazione di impianti di videosorveglianza, per quanto concerne la tutela delle normative in materia di lavoro.

Complessivamente, su cinque aziende cinesi controllate, tutte e cinque sono risultate irregolari. Cinque lavoratori sono stati controllati e tutti e cinque sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria nonché segnalati alle competenti Autorità Amministrative. Un lavoratore “in nero” è stato documentato. Le sanzioni elevate ammontano a complessivi euro 98.000,00.

Il costante monitoraggio e controllo di talune attività commerciali rappresenta un importante segnale di legalità per tutti, commercianti e consumatori. Significa garantire da un lato la regolarità della posizione amministrativa dei molti onesti esercenti che operano nel pieno rispetto delle normative e, dall’altro, tutelare la salute di coloro che usufruiscono dei prodotti. Proprio per questo, i controlli effettuati dall’Arma dei Carabinieri sul territorio proseguiranno nelle prossime settimane. (veneziaradiotv)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca la filiale - Indirizzo o Cap